La Storia e descrizione di Villa Corsano


Noi rintracciamo di Villa Corsano fin dal X secolo, quando era la residenza di caccia del Berengario re della Lombardia II. Da Villa Corsano iniziato un editto per quanto riguarda la città di Bergamo Nel corso di un lungo periodo la villa era gestito dall'arcivescovo di Siena insieme a La Pieve di S. Giovanni, meraviglioso esempio di chiesa romanica. Nel periodo rinascimentale, la Villa è andato sotto il dominio di una delle più importanti della famiglia senese dei banchieri Bonsignori si occupano di tutta l'Europa. Questa famiglia ha fatto una bella villa di campagna, circondato da un sacco di terra e di un bel giardino, grotte fontana e nel mezzo di una grande proprietà agricola. Dopo la morte dell'ultimo Bonsignori, Niccolò, la proprietà è stata data per la carità e, all'inizio del secolo scorso, un ricco banchiere genovese:. Giovanni Migone acquistato come un investimento

Giovanni ebbe 11 figli. Uno di loro, mio ​​padre, la sua famiglia si trasferì da Genova a causa dei bombardamenti continua sul porto e la città. Villa Corsano divenne la residenza della famiglia Migone che è rimasto in Toscana per sempre. Dopo che mio padre Francesco è morto, abbiamo diviso la proprietà tra i 5 fratelli. Villa Corsano è ora a metà mio e metà del mio più giovane fratello. Negli ultimi venti anni diventata una località turistica, situata in una splendida zona a 15 minuti a sud di Siena, con la vista sulla creta colline a sud di Siena e di tutte le foreste fino al lato mare. Il luogo ideale per una vacanza rilassante nel cuore della Toscana Molto consigliato per riunioni di famiglia, matrimoni, feste ecc ecc..

Scoprite la bellezza di Villa Corsano


La Villa si trova su tre piani. Oltre al salone, al piano terra comprende anche un soggiorno con ampie finestre che si affacciano sul parco e una custodia in terracotta arco una biblioteca. Nelle vicinanze si trova un bagno con piastrelle fatte a mano da Amalfi. Su questo stesso piano si trova una sala da pranzo maestosa, che vanta quello che si dice essere il più grande camino sit-in in Toscana.
I tavoli da pranzo ospitare fino a 20 persone, e l'impressione è uno di in una grande sala per banchetti medievale pranzo. Altre caratteristiche particolari di questa sala da pranzo sono un lavandino in marmo senese 16 ° secolo, pavimenti in piastrelle originali d'epoca e mobili antichi. Al di là della sala da pranzo è una cucina con attrezzature moderne e angolo cottura professionali, sufficienti per 20 persone o più. Una bella corte interna si accede dall'esterno della sala da pranzo. Questo cortile ha il suo pozzo e una zona coperta o loggia, e può essere utilizzato per il tempo è bello mangiare all'aperto r

Tuscany_History_1

VILLA CORSANO E UN GIOIELLO DI ARCHITECTURAL